L’Integratore Nutrizionale 4 – 2020 (pdf)

12 

Botanicals

Il singolo numero è in formato PDF (NO formato cartaceo)

Sfoglia la lista dei desideri

Editoriale
Botanicals Un argomento inesauribile – T. Mennini

Articoli

OPINIONE Botanicals: a che punto siamo? La valutazione REFIT A. Santoro
Erucina, un isotiocianato derivante dalla rucola (Eruca sativa Mill.) Effetti vasorilascianti e antipertensivi dimostrati in studi in vitro e in vivo A. Martelli, L. Testai, V. Calderone
Pelargonium sidoides (EPs® 7630) Un fitoterapico di provata efficacia nel trattamento delle flogosi respiratorie in età pediatrica D. Careddu
Gli integratori alimentari a supporto di tono ed energia Review sulle formulazioni energetiche e antiossidanti, e ruolo del farmacista nell’orientamento e gestione della persona astenica
M. Barichella, I. Bertini, A. Colletti, F.M. D’Amore, P. Diano, P.G. Vintani

Aggiornamenti

SelectSIEVE® Rainbow (Roelmi HPC) Beauty from within, dalla natura, per il benessere del tuo corpo
PET corner Valutazione dell’efficacia di un simbiotico commerciale in corso di diarrea acuta nel cane P. Ruggiero, E. Bottero, E. Benvenuti, A. Olivieri, A. Pierini  Prodotti in vetrina M. Zorzetto
Botanicals per contrastare la depressione D. Barone

Dalle Aziende

Ingredienti e Prodotti Bregaglio • Prodotti Gianni • C.F.M. Co. Farmaceutica Milanese • Fagron Italia • Sabinsa • Kemin Human Nutrition and Health • Indena
Prodotti in vetrina   S. Ponso
Intervista Roberto Maggio (Innovatec)
Press Release

Notizie

Associazioni Integratori Italia • Federfarma • FederSalus
Istituzioni Istituto Superiore di Sanità
Mercato FederSalus
Pubblicità al vaglio
Appuntamenti

OPINIONE
Botanicals: a che punto siamo?
La valutazione REFIT
Antonino Santoro

Il Regolamento claim (1) è stato adottato nel 2006 per garantire informazioni veritiere ai consumatori e per facilitare la libera circolazione nella Comunità europea degli alimenti, inclusi gli integratori alimentari che rivendicano indicazioni nutrizionali e salutistiche (claim).
Il Regolamento stabilisce che i claim rivendicati per gli alimenti, compresi i prodotti a base vegetale (botanicals), debbano essere autorizzati solo dopo una valutazione scientifica approfondita da parte dell’Autorità per la sicurezza alimentare (EFSA).
Nel 2009 nessun claim salutistico relativo ai botanicals ed esaminato da EFSA ha ricevuto una valutazione favorevole a causa dell’assenza di studi ritenuti idonei secondo il Regolamento e nel 2010 la procedura di valutazione è stata sospesa da parte della Commissione in attesa di proporre una soluzione al problema.
Sempre in relazione ai botanicals, nel 2012 la Commissione ha pubblicato un elenco di 2078 claim salutistici in attesa di valutazione, che comunque potevano essere utilizzati sul mercato dell’UE in attesa di una decisione definitiva e sotto la responsabilità degli operatori; comunque l’utilizzo era ed è ancora soggetto ai principi e alle condizioni generali del Regolamento, e alle relative disposizioni nazionali.


Erucina, un isotiocianato derivante dalla rucola (Eruca sativa Mill.)
Effetti vasorilascianti e antipertensivi dimostrati in studi in vitro e in vivo
A. Martelli, L. Testai, V. Calderone

L’erucina è un isotiocianato (ITC) che si forma per idrolisi enzimatica del glucosinolato (GLS) glucoerucina contenuto in Eruca sativa Mill. (rucola foglie e semi), pianta erbacea appartenente alla famiglia delle BrassicaceaeCome in altre specie della stessa famiglia, GLS ed enzima mirosinasi sono contenuti in parti adiacenti ma separate della pianta. Quando queste piante vengono attaccate da un animale, masticate o tagliate, GLSs e mirosinasi entrano in contatto e dalla loro reazione si formano gli ITCs come l’erucina, che rappresentano un meccanismo di difesa per la pianta e, allo stesso tempo, una fonte di effetti cardiovascolari benefici per l’uomo. In studi analitici molti ITCs hanno dimostrato di rilasciare solfuro d’idrogeno (H2S). H2S è un gas trasmettitore che, analogamente all’ossido d’azoto (NO), svolge un ruolo fondamentale nella regolazione del tono vasale, inducendo vasodilatazione e abbassando i livelli pressori. Su queste basi è stata verificata la capacità di erucina di rilasciare H2S all’interno di cellule di muscolatura liscia di aorta umana (HASMC) e di indurre in esse iperpolarizzazione di membrana, che rappresenta il primo passo verso la vasodilatazione. Inoltre, l’erucina è stata testata su anelli di aorta di ratto, nei quali ha indotto una chiara vasodilatazione in presenza di endotelio, solo parzialmente ridotta dopo la rimozione della componente endoteliale. In tale modello è stata anche in grado di prevenire la vasocostrizione noradrenalina-indotta. Infine, somministrata in vivo alla dose di 10 mg/kg a ratti spontaneamente ipertesi (SHR), ha indotto un significativo abbassamento dei livelli pressori, riportandoli a quelli osservati in ratti normotesi.

Erucine, an isothiocyanate from Eruca sativa
In vitro and in vivo vasorelaxing and antihypertensive effects
Erucin is an isothiocyanate (ITC) deriving from the enzymatic hydrolysis of the glucosinolate (GLS) Glucoerucin contained in Eruca sativa Mill. (rocket salad and seeds) belonging to the Brassicaceae (or Curcifers) family. Like in other species of this family, the GLS and the enzyme myrosinase are stored in adjacent, but separated, compartments of the plant. But when these plants are attacked by animals, crunched or cut, GLSs and myrosinase react to give ITCs like Erucin, which represent anti-feedant agents. However, this isothiocyanate is also endowed with cardiovascular beneficial effects. In analytical studies, many ITCs demonstrated to release hydrogen sulfide (H2S). H2S is an endogenous gasotransmitter which – like nitric oxide (NO) – plays a fundamental role in tuning vascular tone, inducing vasodilation and lowering of blood pressure. On these bases, Erucin was first investigated as H2S-donor in human aortic smooth muscle cells (HASMC) demonstrating a concentration-dependent release of H2S. Then its ability to hyperpolarize the cell membrane, the first step towards vasodilation, was demonstrated on HASMC. As a further confirmation, Erucin was tested also on rat isolated aortic rings, observing a clear and significant vasorelaxing effect in the presence of endothelial layer. The vasorelaxing effect was just slightly reduced after endothelium removal. Moreover, on isolated aortic rings, Erucin induced also a preventive effect on norepinephrine-induced vasoconstriction. Finally, Erucin, administered 10mg/Kg i.p. in vivo to spontaneously hypertensive rats (SHR), evoked a significant reduction of Psys values in SHR and restored the Psys values observed in normotensive rats.


Pelargonium sidoides (EPs® 7630)
Un fitoterapico di provata efficacia nel trattamento delle flogosi respiratorie in età pediatrica
D. Careddu

Il Pelargonium sidoides, e più precisamente l’estratto brevettato EPs® 7630, è utilizzato da molti anni nel trattamento delle patologie respiratorie, sia nell’adulto sia nel bambino. L’efficacia clinica e la sicurezza d’uso sono confermati da numerosi studi condotti in situazioni cliniche quali la bronchite, la faringotonsillite, la rinosinusite e il raffreddore, per citare le principali, che hanno coinvolto migliaia di soggetti, anche in età molto precoce. Il meccanismo d’azione di questo fitoterapico è molto articolato e rende ragione degli effetti immunomodulante, antivirale, antibatterico e secretolitico che lo caratterizzano. In questo articolo verranno analizzate alcune delle pubblicazioni più recenti, con un focus su quelle che hanno coinvolto pazienti in età pediatrica. Oltre all’effetto terapeutico, certamente rilevante, occorre sottolineare il ruolo che questo estratto può avere nel contrastare l’eccessivo e spesso non appropriato utilizzo di antibiotici, e conseguentemente il preoccupante e crescente fenomeno dell’antibiotico-resistenza. 

Pelargonium sidoides (EPs® 7630)
A phytotherapeutic agent with proven efficacy in the treatment of respiratory inflammation in children

Pelargonium sidoides, and more precisely the patented extract EPs® 7630, has been used for many years in the treatment of respiratory diseases, both in adults and children. Clinical efficacy and safety of use are confirmed by numerous studies conducted in clinical situations such as bronchitis, pharyngotonsillitis, rhinosinusitis and common cold, to mention the main ones, that have involved thousands of subjects, even at a very early age. The mechanism of action of this phytotherapeutic agent is very articulated and accounts for the immunomodulatory, antiviral, antibacterial and secretolytic effects that characterize it. In this article, some of the most recent publications will be analyzed, with a focus on those involving pediatric patients. In addition to the therapeutic effect, certainly relevant, it is necessary to underline the role that this extract can have in countering the excessive and often inappropriate use of antibiotics and consequently the worrying and growing phenomenon of antibiotic resistance.


Gli integratori alimentari a supporto di tono ed energia
Review sulle formulazioni energetiche e antiossidanti, e ruolo del farmacista nell’orientamento e gestione della persona astenica
M. Barichella, I. Bertini, A. Colletti, F.M. D’Amore, P. Diano, P.G. Vintani

Uno stile di vita sano, basato su un’alimentazione equilibrata e un esercizio fisico costante, rappresenta il fondamento irrinunciabile per il mantenimento della salute in ogni fase della vita. Tuttavia, esistono periodi in cui lo stato di benessere viene messo alla prova e può essere opportuno integrare la dieta con prodotti concentrati di sostanze per affrontare al meglio questi momenti “particolari”. Per la scelta del giusto integratore, i consumatori desiderano avere informazioni approfondite, rivolgendosi quindi sia al medico di medicina generale sia al farmacista. Affidarsi al consiglio di professionisti della salute con una conoscenza approfondita delle caratteristiche tecniche e scientifiche sulla formulazione dei vari prodotti permette al consumatore di avere anche una consulenza di valore sull’integrazione alimentare.
Il presente lavoro intende da un lato fornire un approfondimento scientifico sulle formulazioni energetiche e antiossidanti, indicando proprietà e benefici di alcuni elementi, tra cui Papaya fermentata, Vite rossa, vitamine del gruppo B, magnesio e potassio (Parte prima); dall’altro vuole proporre uno schema d’intervista al consumatore che possa supportare il farmacista verso un counseling di alto valore e orientato alla persona che richiede o necessita un integratore alimentare adatto alle specifiche esigenze (Parte seconda).

Food supplements supporting tone and energy
Review on energy and antioxidant formulations and on the pharmacist role in the consumer counseling

A healthy lifestyle, based on a balanced diet and constant physical exercise, represents the essential basis for maintaining health, at every stage of life. However, our wellbeing could be impaired for different reasons, and it may be appropriate to integrate the diet with food supplements in order to face these specific moments. Consumers request detailed information and an advice by general practitioner or pharmacist for selecting the food supplement which better cover their needs. Moreover, health professional knowledge regarding technical and scientific characteristics on the formulation of different products is considered an additional value by the consumer. This paper is aimed at sharing a scientific update on energy and antioxidant formulations, indicating properties and benefits of some elements including fermented Papaya, Red Vine, B vitamins, magnesium and potassium (Part 1). On the other hand, authors propose an interview flow with the consumer that can support the Pharmacist towards a high value and person-oriented counseling basing on specific needs (Part 2).