L’Integratore Nutrizionale 1 – 2021 (pdf)

12 

SOSTENIBILITA’

Il SINGOLO NUMERO è in formato PDF (NO formato cartaceo)

COD: IN1-2021 Categorie: ,

Editoriale
Siamo un Paese per vecchi – T. Mennini


Articoli

• Sostenibilità agro-alimentare e riciclo degli scarti vegetali – La via per uno sviluppo sostenibile
Doria E, Dossena M, Verri M, Buonocore D

• Prodotti innovativi funzionali da viticoltura ed enologia circolare – Micronizzati e prodotti nutraceutici da Vitis vinifera L., a contenuto polifenolico standardizzato  Urciuoli S, Cassiani C, Vita C, Campo M, Romani A

• Fitocomplessi standardizzati da colture vegetali innovative – Efficacia sicura per gli integratori nutrizionali
Barbieri E, Bertoncello S, Rizzi R

• Ipercolesterolemia poligenica – Effetti di una combinazione di alcuni fitoterapici e nutraceutici in pazienti a digiuno e dopo un test da carico orale di lipidi
Derosa G, Gaudio G, D’Angelo A, Maffioli P


Aggiornamenti

LETTERATURA SCIENTIFICA
Sostenibilità e sicurezza dei nutraceutici – Barone D

RICERCA E INNOVAZIONE
Centro di ricerca alimenti e nutrizione

APPROFONDIMENTI FORMULATIVI
Vitamina D3 – Come formularla al meglio? – Fratter A

PIANTE E DERIVATI BOTANICI
Integratori alimentari contenenti estratti di radice di curcuma – Mennini T

HEALTH CLAIM
Valutazione delle indicazioni salutistiche dei botanicals negli integratori alimentari – Santoro A

APPROFONDIMENTI NORMATIVI
Regolamento sugli alcaloidi pirrolizidinici – Antonelli A

PUBBLICITÀ AL VAGLIO
Integratori alimentari e marketing – Ferraris G


Aziende

Ingredienti e Prodotti
Profalmyn®Flanat Research
DHA algale Bioplus – C.F.M.
Peptan® F 2000 LD – Giusto Faravelli 

Interviste
PlantaRei Biotech – Sgaravatti E
Bonollo Nutraceutical Division – Fratelli Bonollo e Morazzoni P 

Prodotti in vetrina   Ponso S

Press release 


PET corner

ARTICOLI
I paraprobiotici – Probiotici tindalizzati, non solo per la salute umana – Susca F

PRODOTTI IN VETRINA Zorzetto M


Notizie

Università e Formazione
Associazioni
Federfarma Lombardia • FederSalus • Integratori Italia • SIFNut
Mercato FederSalus
Ad memoriam Vittorio Silano
Appuntamenti

Sostenibilità agro-alimentare e riciclo degli scarti vegetali
La via per uno sviluppo sostenibile

Doria E, Dossena M, Verri M, Buonocore D

Il sistema di produzione alimentare ha il potenziale per soddisfare le esigenze nutrizionali della popolazione mondiale nel rispetto dei criteri di sostenibilità ambientale. In quest’ultima è incluso il concetto di sostenibilità alimentare, oggi più che mai direttamente collegata all’agro-biodiversità e al riciclo degli scarti di produzione. Il concetto di sostenibilità alimentare, d’altra parte, coinvolge e include aspetti diversi: l’utilizzo di pratiche agricole che riducono l’impatto ambientale; il rispetto di tutti i principi che garantiscono la sicurezza alimentare (che racchiude due diverse accezioni inglesi: food security e food safety); il recupero degli scarti delle filiere produttive; l’utilizzo di biotecnologie che rendono sostenibili i processi di recupero di composti bioattivi da scarti alimentari; la consapevolezza di dover consumare e sprecare meno cibo, utilizzare maggiormente alimenti di origine vegetale e ridurre drasticamente il consumo di cibo ultra-processato (UPFs). In questo articolo si cercherà di definire il concetto di sostenibilità alimentare insieme a ciascuno degli aspetti a esso legati e menzionati, ponendo particolare attenzione all’importanza del recupero sostenibile di principi bioattivi dagli scarti agro-alimentari, nel rispetto dei principi dell’economia circolare.

Agro-food sustainability and recycling of vegetable waste 
The way to sustainable development

Food systems have the potential to support human health considering the environmental sustainability. Food sustainability, included in theconcept of environmental sustainability, nowadays, more than ever, is directly linked to the agro-biodiversity and the recycling of productionwaste. The concept of food sustainability, on the other side, involves different aspects including the use of agricultural practices reducing the environmental impact, respect for all the principles that guarantee food security and food safety, the recycling of waste from the agri-food production chain, the use of biotechnologies ensuring the sustainability of the recovery processes of bioactive compounds from food waste and, last but not least, the awareness of having to consume and waste less food, use more plant-based foods and drastically reduce the consumption of ultra-processed foods (UPFs). In this article we will try to define the concept of food sustainability together with each of the aspects related to it and previously mentioned, paying particular attention to the importance of the sustainable recovery of bio-active ingredients from agri-food waste, in compliance with the principles of “circular economy”.


Prodotti innovativi funzionali da viticoltura ed enologia circolare
Micronizzati e prodotti nutraceutici da Vitis vinifera L., a contenuto polifenolico standardizzato
 
Urciuoli S, Cassiani C, Vita C, Campo M, Romani A

Negli ultimi anni i dati riportati in letteratura hanno evidenziato come la salute e il benessere siano influenzati dall’assunzione di alimenti ricchi di polifenoli, composti bioattivi presenti nel mondo vegetale, in particolare in verdura e frutta. Queste evidenze scientifiche hanno portato a un aumento della domanda di alimenti e bevande funzionali arricchiti in polifenoli che possono essere prodotti anche attraverso l’utilizzo di estratti o polveri ottenuti da matrici di scarto della filiera produttiva agroalimentare. L’applicazione di un modello circolare di filiera porta al recupero e valorizzazione dello scarto permettendone il riutilizzo nella stessa filiera o in altre come materia prima seconda, sia come fonte di prodotti innovativi sia come fonte di composti bioattivi ottenuti mediante l’impiego di tecnologie sostenibili diminuendo l’impatto ambientale ed economico. In questo panorama questo lavoro propone la valorizzazione degli scarti della filiera vitivinicola, quali vinacce e vinaccioli, come fonte di molecole a carattere antiossidante. La trasformazione dello scarto mediante l’impiego di tecnologie innovative e sostenibili porta alla produzione di polveri e micronizzati a contenuto standardizzato in composti fenolici per i settori alimentare, cosmetico, benessere, agronomico, della mangimistica animale e farmaceutico. Tutti i prodotti di Vitis vinifera L. in questo lavoro sono stati analizzati mediante cromatografia liquida, rivelatore spettrofotometrico a serie di diodi analisi (HPLC-DAD) per la valutazione del contenuto polifenolico a carattere antiossidante e i risultati dimostrano la presenza di polifenoli quali antociani, acidi idrossicinnamici, catechine e tannini condensati. Sono stati analizzati, inoltre, prodotti alimentari innovativi a base di uva, quali succhi d’uva e confettura, per valutare il contenuto in antocianosidi totale e la capacità antiossidante totale per essere proposti come basi da poter addizionare con le polveri precedentemente caratterizzate per la formulazione futura di nuove referenze a carattere funzionale.

Innovative functional products from viticulture and circular oenology
Micronized and nutraceutical products from Vitis vinifera L., with standardized polyphenolic content

The scientific evidence that health is influenced by the intake of foods rich in polyphenols, bioactive compounds found in vegetables and fruit, has led to an increase in demand for functional foods and beverages enriched in polyphenols, also produced with extracts or powders obtained from the agri-food chain waste. The application of a circular model leads to the recovery and enhancement of waste, allowing it to be reused in the same supply chain or in others as a secondary raw material, as a source of both innovative products and bioactive compounds, obtained through the use of sustainable technologies with low environmental and economic impact. This work proposes the enhancement of waste from the wine sector, such as grape pomace, leaves and seeds, as a source of antioxidant molecules. This transformation process leads to the production of powders and micronized products with standardized content in phenolic compounds for food, cosmetic, wellness, agronomic, animal feed and pharmaceutical sectors. All products of Vitis vinifera L. were analyzed by HPLC-DAD for the evaluation of antioxidant polyphenolic content. The results showed the presence of anthocyanins, hydroxycinnamic acids, catechins and condensed tannins. Innovative food products based on red grapes were also analyzed, such as grape juices and jam, to evaluate the anthocyanin content and the total antioxidant capacity. They could be proposed as products to be added with the previously characterized powders, for future formulation of new functional references.


Fitocomplessi standardizzati da colture vegetali innovative
Efficacia sicura per gli integratori nutrizionali

Barbieri E, Bertoncello S, Rizzi R

In un mercato che richiede sempre maggiore trasparenza di processo e di prodotto, e un minore impatto ambientale, è aumentata la domanda di materie prime di origine naturale, standardizzate e sostenibili. Oggi i modelli di consumo vanno verso una crescente attenzione per un benessere della persona che privilegia anche quello ambientale. Gli effetti di questo cambiamento emergono anche nel settore nutraceutico, la cui risposta risiede nello sviluppo di prodotti che abbinano sicurezza, efficacia e naturalità. Appare quindi fondamentale poter contare su ingredienti che rispecchino tali peculiarità. In questo contesto si inserisce la piattaforma produttiva sostenibile e innovativa denominata CROP® (Controlled Release of Optimized Plants)*, che è in grado di produrre fitocomplessi titolati e standardizzati da colture vegetali in vitro per prodotti cosmetici e integratori alimentari. La piattaforma garantisce quattro vantaggi principali: sicurezza, standardizzazione, sostenibilità e disponibilità, permettendo di ottenere un clean product efficace e stabile.

Standardized phyto-complexes from innovative vegetal cultures
Safety and effi cacy for nutritional supplements

In a market that requires greater process and product transparency and a lower environmental impact, the demand for standardized and sustainable raw materials of natural origin has increased. Today consumption models are moving towards a growing attention to personal well-being that also favours the environmental one. The eff ects of this change also emerge in the nutraceutical sector, whose answer lies in the development of products that combine safety, efficacy and naturalness. It is therefore essential to be able to count on ingredients that refl ect these peculiarities. Based on this idea, the use of a sustainable and innovative production platform called CROP® (Controlled Release of Optimized Plants)*, is able to produce titrated and standardized phytocomplexes for cosmetic and nutraceutical products from in vitro vegetal cultures. This technology guarantees four main advantages: safety, standardization, sustainability and availability, allowing to obtain an eff ective, stable and safe clean product.


Ipercolesterolemia poligenica
Effetti di una combinazione di alcuni fitoterapici e nutraceutici in pazienti a digiuno e dopo un test da carico orale di lipidi

Derosa G, Gaudio G, D’Angelo A, Maffioli P

Scopo dello studio è stato quello di valutare gli effetti sul profilo lipidico, a digiuno e dopo un carico orale di lipidi (OFL), di 3 mesi di trattamento con una combinazione di fitoterapici e nutraceutici (contenente monacolina K, Cynara scolymus, Thea sinensis L., Oryza sativa L., Brassica campestris L, acido folico, coenzima Q10 e resveratrolo) rispetto al placebo, in pazienti ipercolesterolemici. Sono stati arruolati 63 pazienti caucasici, di età ≥18 anni, di entrambi i sessi, a basso rischio cardiovascolare (≤2%), e li abbiamo randomizzati ad assumere il nutraceutico o il placebo per 3 mesi. Abbiamo valutato la glicemia a digiuno, il profilo lipidico, la proteina C reattiva ad alta sensibilità, i parametri di sicurezza al basale e dopo 3 mesi. I pazienti sono stati, inoltre, sottoposti a OFL al basale e alla fine dello studio. La combinazione nutraceutica ha dato una riduzione del colesterolo totale (TC), dei trigliceridi (Tg) e del colesterolo LDL (LDL-C) sia rispetto al basale (p<0,05) sia rispetto al placebo (p<0,05). La proteina C-reattiva ad alta sensibilità è diminuita nel gruppo trattato con il nutraceutico, sia rispetto al basale che al placebo (p<0,05 per entrambi). Durante l’OFL eseguita alla fine dello studio, TC e LDL-C registrati nel gruppo trattato con la combinazione nutraceutica sono risultati inferiori rispetto ai valori registrati durante l’OFL basale (p<0,05) e anche rispetto ai valori registrati nel gruppo placebo (p<0,01), in ogni momento dell’OFL. Per quanto riguarda i Tg, il valore registrato durante l’OFL alla fine dello studio è risultato inferiore a 6 ore rispetto all’OFL basale (p<0,05 vs basale) e al placebo (p<0,05). In conclusione, un nutraceutico contenente monacolina K, Cynara scolymus, Thea sinensis L., Oryza sativa L., Brassica campestris L., acido folico, coenzima Q10 e resveratrolo potrebbe essere utile per migliorare il profilo lipidico nei pazienti ipercolesterolemici, sia a digiuno che nella fase post-prandiale.

Polygenic Hypercholesterolemia
Evaluation of botanicals and food supplement combination in patients with fasting and after oral fat load test

The aim of this study was to evaluate, in hypercholesterolemic patients, the effects on lipid profile both at fasting and after an oral fat load (OFL), of 3 months of treatment with a nutraceutical combination containing monacolin K, Cynara scolymus, Thea sinensis L., Oryza sativa L., Brassica campestris L., folic acid, coenzyme Q10, and resveratrol compared to placebo. We enrolled 63 caucasian patients, aged ≥18 of either sex, at low cardiovascular risk (≤2%) and randomized them to take the nutraceutical or placebo for 3 months. We evaluated fasting plasma glucose, lipid profile, high sensitivity C-reactive protein and safety parameters at baseline and after 3 months. Patients also underwent an OFL at baseline and at the end of the study. Nutraceutical combination gave a reduction of total cholesterol (TC), triglycerides (Tg), and low-density lipoprotein-cholesterol (LDL-C), both compared to baseline (p< 0,05), and compared to placebo (p<0,05). High-sensitivity C-reactive protein decreased in the active group both compared to baseline and to placebo (p<0,05 for both). During the OFL performed at the end of the study, TC, and LDL-C recorded in the group treated with the nutraceutical combination were lower compared to the values recorded during the baseline OFL (p<0,05), and also compared to values recorded in placebo group (p<0,01) at every time of OFL. Regarding Tg, the value recorded during the OFL at the end of the study was lower at 6 hours compared to baseline OFL (p<0,05 vs baseline), and to placebo (p<0,05). A nutraceutical containing monacolin K, Cynara scolymus, Thea sinensis L., Oryza sativa L., Brassica campestris L., folic acid, coenzyme Q10, and resveratrol could be helpful in improving lipid profile in hypercholesterolemic patients, both at fasting and in post-prandial phase.


L’Integratore Nutrizionale 1 – 2021 (pdf)
SOSTENIBILITA’ Il SINGOLO NUMERO è in formato PDF (NO formato cartaceo)