Marine BlueVital C™


Marine BlueVital C™

Microalghe come fonte sostenibile di attivi funzionali cosmetici

Natura-Tec e A.c.e.f.

Il mare è sempre stato una fonte immensa di materiali preziosi e nutrienti e fonte di ispirazione per l’intera umanità. Nel corso dei secoli l’uomo si è rivolto al mare per ottenere prodotti per il sostentamento della propria vita e per la sua evoluzione. La vasta distesa di acqua che copre il nostro pianeta è stata all’origine della vita, ed è fondamentale per l’equilibrio dei cicli fisici e biologici sulla terra. Gli oceani e la loro profondità si intrecciano con la nostra storia come specie, oltre ad essere alla radice di leggende e miti che danno vita a molte delle nostre civiltà.

Oggi l’industria cosmetica “verde” ha rivolto al mare la sua attenzione per la ricerca di nuovi ingredienti al fine di fornire elementi di origine naturale con una migliore efficacia in grado di apportare innovazione e sostenibilità ai cosmetici moderni, in particolare per quanto riguarda le sostanze funzionali. È iniziato quindi un Blue trend in grado di offrire un ampio spettro di infinite possibilità. Come sempre, è essenziale che tali strategie di prodotto siano attuate basandosi su di un codice di rispetto per l’ambiente, pur operando su scala industriale, al fine di soddisfare le reali esigenze dei produttori di cosmetici con un approccio rinnovabile che non comporta la manomissione dell’ecosistema o l’alterazione della naturale biodiversità.
Un gruppo particolarmente interessante e ricco di organismi marini, che è in grado di fornire una vasta gamma di benefici per l’applicazione cosmetica, è costituito dalle microalghe.
La moderna tecnologia brevettata permette di ottenere specifiche specie in quantità abbastanza consistenti per soddisfare le esigenze di qualità e di prestazioni del formulatore, garantendo il controllo dell’ambiente di sviluppo delle microalghe abbinato a sostenibilità e sicurezza. Un passo molto importante in fase di produzione è l’uso di energia verde prodotta tramite sistemi di riciclaggio dei rifiuti a circuito chiuso in cui la CO2 risultante viene purificata e alimentata come elemento essenziale per il metabolismo delle microalghe e per garantire l’intero processo con il più basso impatto ambientale possibile (Fig.1).
Il sistema di coltivazione in serra, accuratamente controllato, permette l’isolamento da contaminazioni esterne mentre sfrutta il clima e la luce del sole, condizioni favorevoli dell’ambiente mediterraneo grazie alla sua posizione geografica (1).
Le microalghe sono organismi microscopici unicellulari che possono sopravvivere autonomamente nutrendosi e moltiplicandosi per assicurare il funzionamento di importanti cicli biologici ed il mantenimento della biodiversità sulla Terra; crescono grazie alla fotosintesi, e per il loro metabolismo interno, sono in grado di produrre composti naturalmente unici ed originali. Si sono quindi rivelate di grande interesse per l’industria cosmetica. Questi laboratori chimici miniaturizzati sono stati studiati e utilizzati come biomassa anche per altri scopi: ad esempio, come fonte di energia verde e come ingredienti di integratori alimentari.

Nutrendosi delle ricchezze del mare, le microalghe concentrano tutte le proprietà benefiche dell’ambiente marino. La biomassa così ottenuta può essere purificata e, quando integrati in formulazioni cosmetiche, gli estratti di microalghe forniscono alla pelle composti preziosi che sono essenziali per il suo metabolismo e contribuiscono alla sua salute e alla sua bellezza.
I componenti principali delle microalghe sono le proteine, interessanti come fonte di aminoacidi.
La composizione lipidica è particolarmente rilevante e varia con le differenti specie. A differenza degli oli vegetali, molte microalghe sono ricche in acidi grassi a lunga catena come C20 o C22 e sono una fonte ben nota di omega 3. Il contenuto lipidico include vitamine liposolubili (A, D, E e K), fosfolipidi, glicolipidi, steroli e carotenoidi, tutti noti per svolgere un ruolo utile nel proteggere la pelle contro il processo di invecchiamento. Inoltre troviamo una selezione di carboidrati, tra cui zuccheri, amidi e fibre. Questi possono svolgere un ruolo importante nell’idratazione della pelle e per il loro effetto condizionante, mentre i carboidrati sono ben noti per la loro capacità di assorbire e trattenere l’acqua.
Inoltre troviamo anche la presenza di insaponificabili, minerali e vitamine specifici delle singole specie. Soprattutto questi possono contribuire a proteggere i lipidi e le proteine presenti nella pelle. Con una composizione così varia e ricca le microalghe offrono un vasto potenziale di principi attivi per il chimico cosmetologo (2). Grazie alla sua ricerca avanzata, sostenuta dall’impegno a lungo termine con l’industria verde dei biocarburanti, Natura-Tec ha sviluppato Natura-Tec Marine BlueVital CTM, un attivo con alte prestazioni, completamente naturale e certificato Ecocert, basato sulla tecnologia brevettata delle microalghe. La materia prima, efficace ingrediente antirughe, ideale per combattere i segni del tempo e ripristinare le condizioni fisiologiche ottimali della pelle, è distribuito in Italia da A.C.E.F.

Schermata 2015-11-02 alle 09.56.13
Composizione e Caratteristiche tecniche

Le caratteristiche tecniche di Natura-Tec Marine BlueVital CTM (INCI: Caprylic/Capric Triglyceride, Cylindrotheca fusiformis Extract) sono riportate in Tabella 1.
Sviluppato dalla specie di microalga Cylindrotheca fusiformis (3), una diatomea con una forma allungata dal guscio siliceo, contiene un complesso di ingredienti benefici per la pelle, come gli amminoacidi; l’acido Eicosapentaenoico (EPA), un omega 3 che svolge un ruolo nell’inibire i Leucotrieni quali mediatori dell’infiammazione (4); carotenoidi, soprattutto fucoxantina, un importante antiossidante (5) e steroli, in particolare il colesterolo, ben noto per il suo ruolo nel mantenimento della buona condizione della pelle e della sua struttura (4).
Da potente antiossidante e anti-rughe, l’attivo rimuove i radicali liberi ed aiuta a prevenire i danni alla struttura cellulare nello strato del derma. Esso stimola la sintesi del collagene (una proteina strutturale) e l’elastina (che contribuisce a mantenere l’elasticità della pelle, il tono e la consistenza).
L’invecchiamento della pelle avviene a vari livelli. Il sistema di difesa antiossidante modula il livello delle specie reattive dell’ossigeno (ROS) che vengono prodotte durante la respirazione cellulare ed il metabolismo energetico. Durante l’invecchiamento della pelle, le cellule perdono la loro capacità di regolare le ROS e soffrono di stress ossidativo. Nell’epidermide e nel derma una diminuzione nei cheratinociti e melanociti, così come la proliferazione e la migrazione dei fibroblasti, porta ad un calo di attività cellulare e la sintesi proteica.
Inoltre, la funzione barriera della pelle dipende dalla matrice lipidica extracellulare dello strato corneo, che comprende ceramidi, colesterolo e acidi grassi liberi. Il colesterolo nei cosmetici può aiutare a mantenere la normale funzione della pelle e funge anche da stabilizzatore, emolliente, ed agente in grado di legare l’acqua.
La resistenza meccanica della barriera epidermica è dovuta principalmente agli elementi funzionali: corneociti, corneodesmosomi, lipidi (compresi ceramidi e colesterolo), peptidi microbici, Fattore Idratante Naturale (NMF) e sebo (6).
Il sebo protegge le superfici della pelle umana dalla perossidazione lipidica causata dall’esposizione ai raggi UV e da altre fonti di ossidazione che possono danneggiare le fibre di collagene e provocare un accumulo anormale di elastina. Mentre i componenti oleosi e grassi della pelle contribuiscono a prevenire l’evaporazione dell’acqua e a fornire una lubrificazione della sua superficie; in realtà è la matrice intercellulare, insieme al contenuto lipidico della pelle, che le conferiscono una buona parte della struttura superficiale ed una gradevole sensazione tattile (7-10).

Schermata 2015-11-02 alle 09.56.27
Efficacia

Test in vitro
Studio della sintesi del collagene
Natura-Tec Marine BlueVital C™ è un potente attivo anti-rughe che stimola fortemente la produzione di proteine strutturali della pelle. Test in vitro hanno mostrato la sua capacità di stimolare la proliferazione cellulare e di sintetizzare ex-novo il collagene.
Differenti diluizioni dell’attivo sono state aggiunte ai pozzetti contenenti cellule che sono state esposte a ciascuna soluzione per 24, 48 e 72 ore (Fig.3).
Alla fine del periodo di incubazione, il medium è stato raccolto per determinare la concentrazione di collagene fibrillare prodotto e rilasciato dalle cellule. La determinazione della sintesi del collagene è stata effettuata secondo il metodo quantitativo di legame con il colorante. Natura-Tec Marine BlueVital C™ ha dimostrato un’efficacia immediata e significativa sulla sintesi del collagene al 2% (Fig.2). A dosaggio inferiore ha dimostrato un’eccellente efficacia, tempo dipendente. Quando utilizzato allo 0,5% mostra quasi la stessa produzione di collagene di quello al 2% per un periodo leggermente più lungo (Fig. 3).

Schermata 2015-11-02 alle 09.56.47
Test In vivo
In vivo le prove effettuate con una formulazione contenente 1,5% dell’attivo mostrano una significativa e visibile attività anti-rughe.
È stata valutata in vivo la possibile riduzione delle rughe dopo l’applicazione emi-facciale ripetuta (2 volte al giorno) di una formulazione cosmetica applicata sulla pelle sana di due prodotti cosmetici (formulazione attiva contenente 1,5% di Natura-Tec Marine BlueVital CTM vs formulazione placebo).
I controlli strumentali sono stati eseguiti prima dell’inizio della prova per ottenere una valutazione sulla pelle in condizione basale (T0), dopo 30 giorni (T1) e dopo 56 giorni (T2) di applicazione.
La valutazione del microrilievo cutaneo è stata eseguita con un sistema Dermatop Blu (Fig.4,5).

Schermata 2015-11-02 alle 09.57.04

Le immagini vengono poi rielaborate dal software Dermasurf che utilizza una scala di colori per visualizzare la profondità ed il volume delle rughe. Il colore viola esprime la profondità e l’estensione della ruga (Fig.6,7).

Schermata 2015-11-02 alle 09.57.13

I risultati vengono quindi espressi in % di variazione del valore medio strumentale e dello score clinico medio con riferimento ai valori basali, nei tempi stabiliti.
In 2 mesi, la profondità delle rughe diminuisce del 10,4%, ed il loro volume si riduce del 12%, rispetto alla condizione originale della pelle.
Inoltre, il panel di volontari ha confermato un notevole miglioramento di elasticità, idratazione e morbidezza della pelle con più del 95% dei soggetti trattati che esprimono soddisfazione particolare dopo aver utilizzato la formula contenente l’estratto di microalghe.
Natura-tec Marine Bluevital C™ si è quindi rivelato un ingrediente chiave che aiuta a rafforzare la pelle mentre ripristina la sua naturale morbidezza, luminosità e bellezza. Esso stimola e sostiene la struttura sottostante della pelle contribuendo a ridurre la comparsa di linee e altri segni di invecchiamento.
Sicurezza

Natura-Tec Marine BlueVital C™ non è citotossico a 0,5, 1,0, 2,0% di utilizzo (MTT test).
Applicazioni e Dosaggio

Ottenuti da un processo produttivo sostenibile ed ecocompatibile, gli estratti di microalghe rispettano pienamente la attuale tendenza verso una cosmetica naturale e la aiutano ad evolversi nello sviluppo di nuovi prodotti per le generazioni future.

I cosmetici “Green” hanno un ruolo importante nei nostri sforzi per costruire un’eco-consapevolezza e per far crescere uno stile di vita più sostenibile. I cosmetici “Blue” emergono come innovazione dominante e futuro per l’industria cosmetica. Moderne tecnologie di ricerca e di produzione ci consentono di guardare alle radici dei nostri ecosistemi marini, al fine di offrire soluzioni innovative per il formulatore di cosmetici.
Come il famoso architetto spagnolo Antoni Gaudì ha detto una volta:
“Originalità consiste nel tornare alle origini”.

I dosaggi consigliati sono 0,5-2,0%. Le applicazioni riguardano cosmetici per la pelle del viso ad azione antirughe, anti-invecchiamento e creme idratanti, emulsioni di uso quotidiano, sieri, prodotti per il contorno degli occhi, solari e make-up.

L’attivo è adatto alle emulsioni sia di tipo O/A che A/O e va introdotto in fase di raffreddamento.

Schermata 2015-11-02 alle 09.57.33

Bibliografia

1 W. de Gruyter, K. Suman, T. Kiran, U. Koduru Devi, N. Nittala Sarma (2012) Culture medium optimization and lipid profiling of Cylindrotheca, a lipid- and polyunsaturated fatty acid-rich pennate diatom and potential source of eicosapentaenoic acid “Botanica Marina”
2 G. Bedoux, K. Hardouin, A.S. Burlot, N. Bourgougnon Université de Bretagne-Sud Laboratoire de Biotechnologie et Chimie Marine, EA 3884, Institut Universiataire de la mer, Vannes, France “Advances in botanical research – Sea plants” 71(12)
3 www.algaebase.org
4 Biologie de la peau SeminaireINSERM (1993) 233 1993
5 K. Goiris, K. Muylaert, I. Fraeye, I. Foubert, J. De Brabanter, L. De Cooman Antioxidant potential of microalgae in relation to their phenolic and carotenoid content Springer
J Appl Phycol – DOI 10.1007/s10811-012-9804-6
6 R. Darlenski, J. Kazandjieva, N. Tsankov (2011) Skin barrier function morphological basis and regulatory mechanism JCM article 01
7 Essential fatty acids – cosmetic from inside and outside (2003) Beauty Forum (4) 54-56
8 I. Urikura, T. Sugawara, T. Hirata (2011) Protective effect of fucoxanthin against UVB-Induced skin photoageing in hairless Mice Biosci Biotechnol. Biochem 75(4) 757-760
9 Skin Research and Technology (2000) 128-134; and Dermatologic Therapy (2004) vol.17, Suppl.1, 43-48
10 D.J. Kooyman (1932) LXI-Lipids of the skin Arch Dermat&Syph 25 444

 

Per informazioni Elisabetta Albisetti – A.C.E.F.

cosmetica@acef.it – www.acef.it

 

A.C.E.F. in a nutshell

A.C.E.F. da oltre 70 anni rappresenta un punto di riferimento nel campo della commercializzazione dei prodotti chimici per i vari settori dell’industria produttiva: la farmacia, l’industria farmaceutica, cosmetica, alimentare e nutraceutica. Una struttura moderna che movimenta un listino di oltre 3000 prodotti ed in costante evoluzione che opera con un sistema di gestione certificato UNI EN ISO 9001. Nata nel 1985, la Divisione Cosmetica è diventata il fiore all’occhiello della società con una divisione tecnico-informativa che fornisce, a richiesta, un supporto conoscitivo per tutto ciò che riguarda lo sviluppo formulativo, le caratteristiche e le condizioni di impiego delle materie prime commercializzate.

Natura-Tec in a nutshell

Fondata nel 1997 a Frejus, sulla French Riviera CERATEC ha incorporato negli ultimi anni  la divisione NATURA-TEC, marchio nato all’insegna della tecnologia verde in grado di proporre soluzioni naturali ai nostri partner internazionali con estrema attenzione alle tematiche ambientali. Offre qualità, innovazione ed origini naturali attraverso valori chiave quale teamwork, esperienza e savoir-faire. Contribuisce al raggiungimento degli obiettivi tramite progetti e servizi in linea con le tendenze dinamiche del mercato grazie alla multifunzionalità degli ingredienti naturali. Stimola l’attenzione verso la disponibilità di ingredienti naturali sicuri, efficaci e sostenibili. Svolge attività di produzione, sviluppo e marketing di materie prime di origine naturale per uso cosmetico. Offre supporto tecnico, formulativo e test di efficacia.

Certificazione ISO 9001, conformità Reach ed approvazioni Ecocert.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *