Cosmetic Technology 6 – 2020 (pdf)

Anti-ageing

Il singolo numero è in formato PDF (NO formato cartaceo)

COD: CT6-2020 Categorie: , Tag:

Editoriale • Andare oltre

ARTICOLI
Anche i capelli invecchiano? – E. Ugazio
Sicurezza microbiologica nei cosmetici – C. Chiaratti, M. Mapelli, N. Lorenzetto
Oli vegetali di origine naturale dall’Africa – B.A. Catozzi

AGGIORNAMENTI
Nanotech • Approcci che non prevedono test sugli animali per la valutazione dei nanomateriali
La bellezza delle microtexture
Linee Guida • Pareri del Scientific Committee on Consumer Safety
Segnalazioni Rapex • Rapex
Regulatory • Lotta al Covid-19 con i biocidi
Gel a base idroalcolica senza risciacquo
Approfondimenti Legislativi • Il Protocollo di Nagoya e il Regolamento ABS
Proprietà Intellettuale • I marchi nel settore dei cosmetici
Lab in a Hub • Contrastare l’invecchiamento della pelle
Letteratura • Cosmetologica
Approfondimenti Cosmetici • 
Aggiornamento dello standard ISO 24444:2020
La bellezza del riuso
I conservanti nei cosmetici: perché usarli?

LA NOTTE DEI RICERCATORI Dai vasetti ai sacchetti

AZIENDE
– IngredientiVariati – Solabia • Active Up – SILAB • Multichem R&D • Deimos Group – Robertet • LipoTrue – Prodotti Gianni • Brenntag – NUWEN • IMCD – BICT
Intervista • IBSA Farmaceutici Italia: Bag on Valve
– Cosmetic Corner • Viso e Corpo
– Speciale anti-ageingSoluzioni avanzate contro l’invecchiamento cutaneo
– Press Release
– Pubbliredazionale
• Biofarma

NOTIZIE
– Associazioni • Confindustria Dispositivi Medici • NATRUE • Federchimica
– Società scientifiche • SICC
– Istituzioni • Regolamento UE
Pubblicità sotto la lente
– Università e Formazione
• Sostenibilità: dalle bucce di mela, un gel con proprietà antiossidanti
Università di Camerino: Il trucco è una cosa seria
Università di Parma: Master in Packaging
Appuntamenti • Packaging Première Collection

CT Flash – Aziende in Cosmetica

Anche i capelli invecchiano?
Strategie anti-ageing in ambito hair care

Come la pelle, i capelli subiscono mutamenti sia a causa di fattori intrinseci, ovvero associati all’invecchiamento cronologico, sia dipendenti dall’ambiente esterno, da stress fisici e chimici o da carenze nutrizionali e stili di vita poco salutari. In particolare, il photo-ageing indotto dalla radiazione solare è una forma di aggressione naturale con ripercussioni sulla salute del capello e del cuoio capelluto.
I processi di invecchiamento costituiscono un problema estetico in termini di alterazione di colore, quantità e qualità delle fibre, ma sono anche alla base di cambiamenti a livello microscopico e biochimico. Oltre al progressivo ingrigimento, i segnali più evidenti dell’invecchiamento dei capelli sono, nell’uomo come nella donna, anche se con distribuzione ed evoluzione un poco differente, l’assottigliamento e il diradamento, fino alla caduta diffusa.
Per contrastare o almeno ritardare questo fenomeno si può ricorrere a trattamenti che aiutino a preservare l’integrità e l’aspetto generale della capigliatura. Dunque le industrie cosmetiche e farmaceutiche sviluppano prodotti hair care sempre più innovativi che non si limitano alla detergenza, ma associano anche altre proprietà funzionali specifiche. L’applicazione regolare di formulazioni tricologiche contenenti composti ad azione rinforzante, condizionante, fotoprotettiva e antiossidante, eventualmente in abbinamento con l’assunzione di micronutrienti attraverso il cibo o gli integratori orali, rappresenta una strategia vincente.

Does hair get old too?
Anti-aging hair care strategies
Like skin, hair undergoes changes both due to intrinsic factors, which are associated with chronological aging, and to aspects like the external environment, physical and chemical stress or nutritional deficiencies and bad lifestyles. In particular, sunlight-induced photoaging is a form of natural aggression with repercussions on the health of the hair and also of the scalp. Aging processes are an aesthetic problem in terms of color, quantity and quality alteration of fibers, but they are also at the basis of changes at microscopic and biochemical levels. In addition to the progressive graying, the most evident signs of hair aging are, in men and women alike, even if with a slightly different distribution and evolution, thinning and less density, up to diffused loss. To counteract or at least delay this phenomenon, treatments can be applied to preserve the integrity and the general appearance of the hair. Therefore, the cosmetic and pharmaceutical industries develop innovative hair care products, which are not limited to cleansing, since they also associate other specific functional properties. The regular application of trichological formulations containing compounds with strengthening, conditioning, photoprotective and antioxidant actions, in combination with micronutrients taken through alimentation or oral supplements, represents a winning strategy.


Sicurezza microbiologica nei cosmetici
Quali sono i test più efficaci per garantirla?

Il rispetto dei parametri di qualità e sicurezza sono elementi essenziali per garantire ai consumatori l’utilizzo dei prodotti cosmetici senza alcun rischio.
Con l’entrata in vigore del Regolamento (CE) n.1223/2009, tutti i prodotti cosmetici immessi sul mercato devono essere sicuri: “È essenziale che i prodotti cosmetici messi a disposizione sul mercato dell’Unione europea siano sicuri per la salute umana se utilizzati in condizioni d’uso normali o ragionevolmente prevedibili. A tale scopo, il Regolamento prescrive che, per stabilire che un prodotto cosmetico sia sicuro in tali condizioni, i prodotti cosmetici debbano essere sottoposti a una valutazione della sicurezza”. Uno dei principali requisiti per garantire la sicurezza dei cosmetici è la valutazione delle caratteristiche microbiologiche per determinare le specifiche accettabili di ingredienti e prodotti finiti. Queste analisi permettono di assicurare il controllo microbiologico, mantenere la qualità e le specifiche previste, e quindi preservare l’immagine e la reputazione delle aziende.

Microbiological safety in cosmetic products
What are the most valid tests to guarantee it?
The compliance with quality and safety standards is essential to ensure that consumers can use cosmetic products without any risk.
With the implementation of the Regulation (EC) No. 1223/2009, all cosmetic products placed on the market must be safe: “It is essential that cosmetic products made available on the Union market be safe for human health when used under normal and reasonably foreseeable conditions of use. To that end, the Regulation requires that, in order to establish that a cosmetic product is safe under those conditions, cosmetic products undergo a safety assessment”. One of the main requirements to ensure the safety of cosmetics is the evaluation of microbiological characteristics to determine the acceptable specifications of ingredients and finished products. The analyses allow to guarantee microbiological control, maintain quality and specifications and, therefore, preserve the brand reputation of the companies.


Oli vegetali di origine naturale dall’Africa
L’emergente mercato africano, una risorsa per l’industria cosmetica

Ho imparato molto dalla collaborazione con diverse realtà produttive africane, sia in campo cosmetico sia alimentare. Condivido volentieri questa esperienza perché penso che la varietà etnobotanica del territorio africano offra notevoli opportunità e la qualità delle materie prime non sia da sottostimare. Il continente africano, inoltre, dovrebbe riservare delle sorprese nel prossimo futuro, dal punto di vista dello scenario economico internazionale.
In questo articolo vengono presentati i lavori più significativi riguardo le materie prime più comuni e preziose ricavate dalla flora africana: Moringa oleifera, Adansonia digitata, Argania spinosa, Butyrospermum parkii e Balanites aegyptiaca.

Vegetable oils of natural origin from Africa
The emerging African market, a resource for cosmetics industry
I learned a lot from the collaboration with various African production companies, both in the cosmetic and food fields. I gladly share this experience because I think that the ethnobotanical variety of the African territory offers considerable opportunities and the quality of the raw materials should not be underestimated. Furthermore, the African continent should reserve some surprises in the near future from the point of view of the international economic scenario.
This article presents the most significant works regarding the most common and precious raw materials obtained from African flora: Moringa oleifera, Adansonia Digitata, Argania Spinosa, Butyrospermum Parkii and Balanites Aegyptiaca.

 


Cosmetic Technology 6 – 2020 (pdf)
Anti-ageing Il singolo numero è in formato PDF (NO formato cartaceo)