EDITORIALE IN1 • 2022

Tiziana Mennini

Direttore scientifico
de L'Integratore Nutrizionale

Il ruolo attivo delle farmacie

Una risorsa per gli studi sugli integratori alimentari

Cari Lettori, apriamo il primo numero di quest’anno con un articolo che dà visibilità e spazio ai farmacisti territoriali in qualità di coordinatori di studi osservazionali nel campo degli integratori alimentari. 

Non è sicuramente nuova anche nel nostro Paese la figura del farmacista clinico, come documentato da pubblicazioni specifiche e associazioni di settore. Il farmacista clinico possiede infatti una preparazione specifica, oltre che per favorire l’adesione alla terapia e partecipare a programmi di informazione ed educazione sanitaria, campagne di prevenzione e screening, anche per partecipare a studi epidemiologici e di farmacovigilanza attiva. Meno considerato è, però, l’importante ruolo che le farmacie territoriali possono avere per quanto riguarda gli studi relativi agli integratori alimentari. Sappiamo, infatti, come sia difficile organizzare studi clinici su integratori alimentari, in quanto, a differenza dei farmaci, questi sono rivolti a “soggetti sani”, difficili quindi da reclutare in numero adeguato in un contesto non clinico. Quindi chi meglio dei professionisti che lavorano nelle farmacie ubicate sul territorio in maniera capillare ha la possibilità di contatto con la popolazione generale e può quindi attivarsi per organizzare o partecipare a studi osservazionali sugli integratori alimentari, del resto sempre più venduti in farmacia?

Ci sono discussioni aperte su vari aspetti anche normativi, ma sembra probabile che per queste sperimentazioni semplici come raccolta dati e studi osservazionali non sia necessaria una revisione della normativa.

L’Integratore Nutrizionale offre volentieri spazio ai network di farmacie territoriali, che rappresentano un’importante risorsa nella filiera dell’integratore alimentare e dispositivo medico, per dare visibilità ai loro risultati, e si augura che ci sia sempre un loro maggior coinvolgimento nei vari tipi di sperimentazione clinica. 

Buona lettura!

Condividi la notizia!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
EDITORIALE IN1 • 2022